Beverino

Frazioni:
Beverino Castello, Bracelli, Castiglione Vara, Corvara, Cavanella Vara e Padivarma

“Un porto che la natura intorno nasconde, un porto segreto”.
Con queste parole Mario Soldati parlava del piccolo borgo di Beverino, racchiuso tra le mura del castello e le case fortificate.
Un piccolo borgo, la piazza su cui si affaccia la chiesa, le mura difensive: sono i tratti in comune
dei borghi medievali di Beverino, ciascuno con le proprie peculiarità storiche, paesaggistiche ed architettoniche.
Il nucleo originario sorgeva nel fondovalle lungo il torrente Graveglia dove è ancora riconoscibile
l'antica cappella di San Cipriano, in parte sepolta dai depositi alluvionali del torrente.
Nell' XI secolo gli Estensi lo trasferiscono sull'attuale collina.
Nel 1247, dopo svariate dominazioni, diventa libero comune sotto il patto della “Compagna” della Repubblica di Genova.

Corvara, posta sul crinale che scende dal monte Trezzo, ha servito da collegamento tra la costa e l'entroterra in epoca medievale.
Il nucleo più antico del paese arroccato attorno alla sommità del castello è costituito da alti edifici che formano il complesso fortificato.
Il borgo costituiva, fino a poco tempo fa, uno degli esempi di edilizia medievale in pietra meglio conservati di tutta la regione.

Il piccolo centro abitato di Bracelli merita una visita per poter ammirare la facciata del nobile palazzo
della famiglia Ravaschieri e l'antica cappella detta dell' Oratorio di S.Croce databile attorno al XIII secolo.

Da vedere:
A Beverino Castello, la Chiesa romanica di santa Croce, restaurata nel XVII secolo. Del castello medievale
restano solo poche ma interessanti tracce, tra cui l'arco a sesto acuto di una porta di accesso al borgo.

A Corvara, la Chiesa di San Michele Arcangelo del 1330 e restaurata nel XVIII secolo;
il Santuario cinquecentesco della Madonna del Trezzo e la Loggia trecentesca, luogo di sosta per pellegrini e viandanti.

Del Castello medievale di Bracelli, rimangono gli archi del sistema difensivo a sette porte,
le cui arcate si susseguivano lungo il percorso che conduceva alla sommità del paese.
Oratorio di Santa Croce a Bracelli. La cappella detta dell'Oratorio,
dedicata al culto di Santa Croce è databile attorno al XIII secolo (restaurato nel XVIII secolo).

Chiesa di San Lorenzo Martire del XI secolo, a Padivarma (Oltrevara).

Chiesa di San Remigio Vescovo a Castiglione Vara, del XVI secolo, costruita sulle rovine di un castello medievale.

Iscriviti alla newsletter

Rimani informato su tutte le novità e gli eventi in Val di Vara