Carrodano

Frazioni:
Carrodano Superiore, Carrodano Inferiore, Mattarana.

I tre principali centri abitati di Carrodano sorgono in un ambiente ricco di boschi lungo le tracce di antichi percorsi.
La sua origine si fa risalire ad un accampamento mobile gallico del IV secolo a.C. I due centri di Carrodano Superiore
e Inferiore erano dei borghi fortificati, il primo dedito alla difesa e protezione del secondo.
Feudo dei Malaspina, diventa dominio della famiglia Da Passano e nel 1229 si unisce alla Repubblica di Genova sotto il patto della “Compagna”.
In questa zona passava l'antichissimo percorso di collegamento fra lo spezzino ed il genovesato che seguiva
la direttrice del torrente Malacqua e svalicava il passo del Bracco raggiungendo la Val Petronio e Sestri Levante.
La presenza dell'antico hospitale di Santo Spirito (sulla riva destra del torrente Malacqua) e di San Nicolao (nei pressi
del passo del Bracco, i cui resti sono ancora visibili) attesta l'antico asse viario e di pellegrinaggio che interessava la zona.
L'attiva cittadinanza di Carrodano contribuisce alla valorizzazione dei beni di questo territorio
ricco di storia e di un ambiente a cavallo tra la costa e la Val di Vara.
La Pro Loco di Mattarana Passo del Bracco ha realizzato una ricerca finalizzata a raccontare la storia
del proprio territorio, consultabile su www.prolocomattarana.wixsite.com.
Su www.freebikemattarana.wixsite.com si trovano le informazioni relative alla riapertura
dei sentieri naturalistici predisposti all'attività sportiva, in particolar modo al mountain biking.
Dal 2015 le viuzze e le antiche cantine del borgo fanno da scenario per le opere degli artisti e artigiani del Festival Arte nel Borgo,
il tutto insaporito dalle degustazioni delle specialità enogastronomiche locali.

Da vedere:
Piazzetta Ovale di Santa Felicita con l'omonima chiesa che conserva una cassa processionale
pesante oltre sei quintali rappresentante il martirio della Santa e dei suoi sette figli.

Il ponte medievale sul torrente Malacqua lungo un’antica via romea.
La bella facciata della Chiesa di San Giovanni Battista a Mattarana.

Già in Provincia di Genova, i resti dell'antico hospitale di San Nicolao, struttura medievale in cui
i viandanti, mercanti e pellegrini potevano trovare rifugio.
Accanto ad essa, visibili i resti di una chiesa romanica databile tra il XII e il XIII secolo.
La costruzione dell'hospitale risale al XIV secolo sui resti di un edificio più antico.

Iscriviti alla newsletter

Rimani informato su tutte le novità e gli eventi in Val di Vara